Alcuni libri di racconti affascinanti

Gioielli fatti di fiabe, leggende e racconti.

Gioielli fatti di fiabe, leggende e racconti.

Oggi vorrei parlare di tre libri di racconti che a me affascinano particolarmente:

1. “Racconti dei saggi che leggono le stelle” (IT) di Patrick Fischmann

2. “Leggende e fiabe” (IT) di Hermann Hesse.

3. “Cuentos del Renacimiento italiano” (SP) di Boccaccio, Maquiavelo, Lorenzo de Medici, Leonardo da Vinci, Leon Battista Alberti, Girolamo Savonarola e Matteo Bandello.

Racconti dei saggi che leggono le stelle. Patrick Fschmann. Edizioni L'ippocampo.

Racconti dei saggi che leggono le stelle.
Patrick Fschmann. Edizioni L’ippocampo.

1. “I Saggi che leggono le stelle”, di Patrick Fischmann, contemplano un universo che abolisce il tempo: dal gigante Orione al mare di latte, seguiamo i re magi, passando per i sentieri di Compostela, sotto la volta celeste, dove gli astri ci parlano della nostra odissea. Attraverso i vasti spazi dell’immaginario, un mondo popolato di astrologi, di alchimisti e poeti eruditi ci introduce ai miti egizi, greci, maya, cinesi, alle leggende kirghise o aborigene, e ancora, ai racconti del Rinascimento e dell’Illuminismo.

‘I guardiani del cielo’, ‘Il bambino allattato dalle stelle’, ‘I giardiniere celesti’, ‘La metamorfosi di Pan Ku’, ‘Il ritorno d’ Ulisse’, ‘La stella innamorata’, sono soltanto alcuni dei suggerenti titoli di questo meraviglioso libro, non facile da leggere (almeno per me che l’ho letto in italiano anziché nella mia lingua materna), bensì di una ricchezza immaginaria irresistibile e magica.

Il formatto rettangolare (17x9cm) edizioni L’ippocampo con illustrazioni di sogno procedenti di fonti diverse  che mostro a continuazione. Vi piaceranno molto!:

"Il flauto celeste". Costa Images.

“Il flauto celeste”. Costa Images.

"Le Fontane di Cassiopea". AKG Images.

“Le Fontane di Cassiopea”. AKG Images.

"I figli delle stelle". The Stapleton Collection

“I figli delle stelle”. The Stapleton Collection

"Aurora Belisama". Fitzwilliam Museum, University of Cambridge.

“Aurora Belisama”. Fitzwilliam Museum, University of Cambridge.

"Il bambino allattato dalle stelle". Heritage images

“Il bambino allattato dalle stelle”. Heritage images

"L'affresco di Khenemet ouret". Foto Ann Ronan.

“L’affresco di Khenemet ouret”. Foto Ann Ronan.

"Se la luna è con te". Luisa Ricciarini.

“Se la luna è con te”. Luisa Ricciarini.

image

“I giardinieri celesti” MP images

 

"La marcia d'Orione". BnF, Parigi.

“La marcia d’Orione”. BnF, Parigi.

"Il cammino delle stelle". AKG Images.

“Il cammino delle stelle”. AKG Images.

"Napiwa osa guardare il cielo". North Wind pictures

“Napiwa osa guardare il cielo”. North Wind pictures

 

 

"Leggende e Fiabe" di Hermann Hesse Edizioni Mondadori

“Leggende e Fiabe” di Hermann Hesse
Edizioni Mondadori

2. “Leggende e fiabe” (IT) di Hermann Hesse (edizioni mondadori (9x15cm): quest′opera comprende 17 leggende e 25 fiabe scritte da Hermann Hesse nel periodo 1903-1932, gli anni più importanti della sua creatività. Ritrovate tra carte ingiallite, alcune di esse appaiono in volume per la prima volta, altre – pubblicate, Hesse vivo, su riviste tedesche o svizzere – furono via via accolte nel Fabulierbuch (1935). Nel complesso si tratta di una raccolta ampia, ben rappresentativa della tematica hessiana, della quale illumina aspetti meno noti e inusuali.
Le leggende fiorite intorno ai Padri del deserto e agli eremiti della Tebaide, il medioevo francescano o quelle cortese e cavalleresco, l′Italia rinascimentale e degli umanisti rivivono in queste pagine di un clima mitico-simbolico soffuso di poesia. Dall′ampiezza dell′orizzonte tematico e geografico hessiano non potevano mancare i riferimenti alla vita moderna, trasposti in una sorta di parabola satirica. Ai temi consueti della favolistica tradizionale (vita-morte, amore-odio) si aggiungono qui quelli della tentazione, della povertà, del miracolo, sempre trattati con garbo ispirato.
“Il minino che si possa dire – così conclude Italo Alighiero Chiusano la sua illuminante introduzione – è che si tratta di una lettura avvincente e piacevole, senza mai l′ombra dell′uggia o della pura gratuità letteraria. Ma più di una volta si supera di molto questo livello basilare e la lettura gradevole si fa lettura importante, incontro con un momento di pienezza poetica che accende in noi una luce durevole”.

Leggende e fiabe. Hermann Hesse.

Leggende e fiabe. Hermann Hesse.

“Per chiunque ami Hermann Hesse, questa raccolta dà modo di avere molto di lui, in tutte le fasi del suo sviluppo e in quasi tutti i registri. I quarantatré pezzi che costituiscono questo volume nascono infatti lungo un arco temporale che va dal 1903 (quando lo scrittore di Calw aveva ventisei anni) al 1932 (quando toccava la piena maturità dei ciquantacinque). Ciò significa che la fiaba Il nano viene composta quando Hesse, come autore, aveva alle spalle quattro titoli soli, che avevano attirato su di lui alcuni interessi illustri (e basterebbe nominare Rainer Maria Rilke), ma senza lanciarlo ancora nel mondo del successo: due libri di versi (Romantische Lieder, “Canzoni romantiche” e Gedichte, “Poesie”), una raccolta di prose narrative (Eine Stunde hinter Mitternacht, “Un′ora dopo mezzanotte”) e qualcosa di simile a un vero e proprio romanzo (Hermann Lauscher). Sta però scrivendo, questo giovane Hesse dal sorriso tra impacciato e di sfida, il romanzo Peter Camenzind, che l′anno dopo (1904) lo renderà celebre per sempre. “Italo Alghiero

 

Cuentos del Renacimiento italiano. Ediciones Gadir

Cuentos del Renacimiento italiano. Ediciones Gadir

3. Cuentos del renacimiento italiano (SP) (ediciones Gadir 10x18cm). Estos Cuentos del Renacimiento italiano resultan especialmente indicados en estos tiempos en que el hombre posmoderno parece haber olvidado la virtud que se aleja de la posible felicidad. Como en las artes plàsticas y en las ciencias, asistimos en la literatura a la reivindicaciòn del hombre como ser completo, a la exhaltacion de las virtudes humanas y al intento de crear una sociedad en la que la razòn no puede apartarse de la poesia, la inteligencia de la naturaleza, el conocimiento del amor y del humor.

Interior del libro "Cuentos del Renacimiento italiano" Ediciones Gadir

Interior del libro “Cuentos del Renacimiento italiano”
Ediciones Gadir

Los genios renacentistas cuyos textos nutren este libro son hombres que multiplicaron sus campos de interés, sus habilidades y sus conocimientos. Arquitectos, arqueólogos, físicos, matemáticos, clérigos, hombres de estado, que reflejan en toda su obra su interés por el hombre, por la naturaleza, por la observación libre, y que no conocieron límites a su actividad intelectual. Genios como Boccaccio, Maquiavelo, Lorenzo de Medici, Leonardo da Vinci, Leon Battista Alberti nos abren los Ojos a la sociedad del Renacimiento en Italia, cuna de buena parte de nuestra civilización.

 

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

Conectando a %s